Caffen Blog

  • Lo sapevi che...?

    curiosità16

    Il caffè viene denominato in questo modo perché intorno all’anno 1000 alcuni commercianti arabi portavano dai loro viaggi in Africa questi chicchi da cui traevano una bevanda eccitante che chiamavano “quhwa”. Da qui alla parola turca “kahve” all’italiano caffè il passo è stato molto breve.
    Ci sono opinioni diverse riguardo alla nascita di questo nome, alcuni sostengono che il nome provenga da “Caffa”, regione dell’Etiopia dove le piante crescono spontaneamente.
    Il caffè si diffuse in Europa soltanto nel XVII secolo con il nome provvisorio di “vino d’Arabia”, per merito dei soliti mercanti veneziani, di casa a Istanbul. Bollato dalla Chiesa come “bevanda del diavolo”, per le sue proprietà eccitanti, fu per anni (preparato “alla turca”, sciolto nell'acqua) una bevanda da taverna. Almeno fino all'alba del ’700, quando i caffè divennero luoghi di ritrovo frequentati da filosofi illuministi.


  • Caffè nel mondo: Grecia

    greekcoffee

    Non tutti lo sanno, ma non solo in Italia il caffè è un vero e proprio stile di vita!
    L'origine del caffè greco risale ai tempi della dominazione ottomana. Il suo nome è, infatti, sempre stato caffè turco. L'invasione di Cipro del 1974 da parte della Turchia inasprì a tal punto i rapporti tra le due nazioni da convincere lo Stato Greco a cambiare il nome in caffè greco. In nessun kafenion della Grecia doveva essere più presente la scritta caffè turco.
    In Grecia ormai l’invito “pane gia kafes” (andiamo a prendere un caffè) è più comune del solito “usciamo”.
    Il caffè greco viene preparato in maniera diversa rispetto al nostro espresso, viene bollito e risulta essere più diluito, quasi come quello americano ma sicuramente con un gusto più intenso.
    Solitamente viene bevuto d’inverno perché molto caldo, ma tantissimi lo bevono tutto l’anno e dunque anche nella stagione estiva con qualche variazione .
    Per scoprire la vera ricetta greca del caffè clicca qui.


Items 23 to 24 of 178 total

per page